Banca Popolare del Mediterraneo, giovane e dinamico istituto di credito campano, e Asfalia Prime Broker, primario broker assicurativo indipendente specializzato in soluzioni per clientela privata e corporate, hanno stretto un accordo per la distribuzione di soluzioni assicurative ramo vita, danni e salute.

La partnership consentirà ai clienti della Banca di accedere a un’ampia offerta di soluzioni assicurative, grazie all’assoluta indipendenza di Asfalia Prime Broker e alla sua collaborazione con le principali Compagnie Assicurative.
Attraverso l’innovativa piattaforma informatica multi compagnia e multi prodotto, creata e sviluppata da Asfalia, Banca Popolare del Mediterraneo potrà proporre alla propria clientela, in modo semplice e senza rischi operativi, soluzioni innovative in merito alle aree investimento e protezione.

Le banche di prossimità con forti legami col territorio, devono poter stringere partnership con operatori specializzati in modo da offrire alla clientela tutta la gamma dei servizi finanziari e assicurativi che il mercato è in grado di offrire. L’accordo consente alla banca di competere con i principali player bancari senza aggravio di costi per la clientela e senza appesantimenti burocratici grazie alla innovativa soluzione tecnologica adottata – dichiara Gennaro Fusco, Presidente C.E. di Banca Popolare Mediterraneo -. La specializzazione consente un miglior focus sulle tematiche da parte degli operatori, che a sua volta si tramuta in un migliore servizio professionale, ad alto valore aggiunto, a favore della Clientela.”
Asfalia Prime Broker è una società indipendente sia dal punto di vista operativo che gestionale e opera selezionando per la clientela della Banca le migliori opportunità presenti tempo per tempo sul mercato, con assoluta imparzialità – dichiara Giulio Pastena Chief Structure di Asfalia -. Le soluzioni in tal modo individuate sono strutturabili su misura, in funzione dei più diversi bisogni del cliente, e sono capaci di incontrare le sue esigenze di flessibilità e riservatezza”.