Lloyd’s Lab, il nuovo acceleratore innovativo del mercato assicurativo globale ha inaugurato, martedi 4 settembre, la ricerca globale lanciata per i talenti della tecnologia che ha attirato più di 200 applicazioni da 36 paesi.
All’evento hanno partecipato il ministro dell’Economia del Ministero del Tesoro britannico, John Glen, e l’ amministratore delegato di Lloyd , Inga Beale. Circa 20 squadre illustrato le loro idee per sviluppare prodotti, piattaforme e processi che aiuteranno a trasformare
Lloyd’ s in un mercato guidato sempre più dalla tecnologia.
Start-up, imprenditori e imprese di Stati Uniti, Canada, Israele, Paesi Bassi, Irlanda e Regno Unito hanno presentato idee che vanno dai droni live-streaming per la valutazione veloce del rischio e dei disastri, per sfruttare l’Internet delle cose per il live cargo tracking, to on-demand insurance for the gig economy.on.
Lloyd’s ha selezionato dieci squadre che avranno un posto nella fondazione Lloyd’ s Lab . Tra questi: Layr, una piattaforma assicurativa basata sull’intelligenza artificiale che fornisce un accesso più rapido alle piccole imprese che acquistano l’assicurazione di responsabilità civile; CargoSnap, un’app per il controllo dei trasporti mobili collegata a una potente
piattaforma online per raccogliere, analizzare e condividere informazioni nella catena di fornitura, accelerando le richieste di risarcimento; e DROPIN, un on – domanda piattaforma di streaming video in diretta per semplificare i controlli di assicurazione e valutazione della risposta catastrofe che usano i cellulari e droni.
Tra gli altri selezionati Insurercore, una directory di propensione al rischio basata sul digitale per coloro che cercano di collocare e sottoscrivere i rischi in modo rapido e conveniente; BelMead Tech, un supporto rivendicazioni che utilizza piattaforma blockchain e altre tecnologie, per migliorare l’iter della rivendicazione dell’assicurato, mentre migliora anche l’efficienza per la i servizi di risarcimento; Parsyl, una piattaforma che utilizza i dati e l’analisi predittiva, consentendo agli assicuratori di anticipare meglio i rischi e migliorare il processo delle richieste di risarcimento; Geollect, creatoredi software di intelligence proprietario per le aziende per migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sicurezza.
Gli ultimi tre sono stati: ZASTI, una piattaforma tecnologica AI costruita utilizzando algoritmi di Deep Learning proprietari per fornire soluzioni predittive diagnostiche per risolvere molteplici problemi aziendali; Qnity, un’assicurazione digitale che consente alle persone di progettare le proprie soluzioni assicurative; e iCede, una piattaforma basata su cloud che consente alle grandi compagnie di assicurazione di interagire attraverso i confini al fine di organizzare la copertura assicurativa per le multinazionali.
Nel corso dei dieci settimane, i team di laboratorio selezionati avranno accesso ad uno spazio di co-working situato nell’edificio dei Lloyd’s di Londra, il finanziamento potenziale e la possibilità di sviluppare prodotti, piattaforme e processi che vi aiuterà a trasformare Lloyd ‘ s in un sempre più tecnologia – guidato mercato.