Lo scorso 30 giugno, nella terza sessione del ciclo Innovation del Protection Lab Webinar, Andrea Battista – Amministratore Delegato di Net Insurance nonché autore del libro “L’Assicurazione nell’Era Digitale”ha approfondito le potenzialità dell’Insurtech offrendo una visione strategica particolarmente “inspiring” e supportata da interessanti esempi.

Come consuetudine del Protection Lab, la sessione è stata partecipativa e prima dell’intervento del relatore i presenti hanno anche contribuito a dei poll tematici.

Con il primo stimolo abbiamo chiesto ai partecipanti come vedessero il futuro nei prossimi cinque anni dell’Assicurazione Digitale per la Protection. Il 76% ritiene che potrà diventare un business con una quota di mercato almeno pari a quella odierna della RCA on line.

Per quanto riguarda i prodotti di protezione che si prestano meglio al concept di Assicurazione Digitale, la platea è stata unanime (93%) nel ritenere che le polizze Infortuni siano le più indicate, seguite da Rimborso Spese Mediche (53%), Protezione Casa (60%), RC Famiglia (60%) e TCM (67%).

Nel suo speech Andrea Battista ha tratteggiato l’Insurtech, nel breve/medio termine, quale straordinario “abilitatore” dal grande potenziale di produttività, che si innerva lungo tutta la catena del valore ed evolve il ruolo degli attuali attori assicurativi. Ne ha poi descritto il potenziale di lungo periodo anche come area di business additiva e radicalmente diversa, ma da intendersi come aggiuntiva e non certamente “disruptive” di un settore assicurativo attuale che ha la capacità di evolversi in parallelo. In tema di offerta, il digitale si presta alla costruzione di una gamma di prodotti completa e simmetrica a quella “tradizionale”, pur se disegnata in versione “tech”. Ha anche precisato di non vedere nel digitale un pericolo di disintermediazione, ma anzi che il digitale nasce attorno a piattaforme ed ecosistemi declinabili in forme di intermediazione assicurativa.

Poco prima del Protection Lab Andrea Battista ha rilasciato un’intervista a PLTV, illustrando i poliedrici aspetti dell’Insurtech e le interazioni della tecnologia digitale con il mondo assicurativo.