L’insurtech Neosurance ha collaborato con la community Smemoranda nel lancio di una polizza assicurativa digitale per proteggere i ragazzi della Generazione Z dal cyberbullismo e dai più diffusi rischi informatici. La copertura, messa a disposizione da Axa Partners Italia e acquistabile in pochi tocchi attraverso l’app Smemoranda, SmemoApp, tutela tutta la famiglia da frodi legate al furto d’identità, contenuti lesivi della reputazione online, cyberbullismo e controversie sugli acquisti sul web, offrendo assistenza legale, psicologica e informatica.

“La partnership con Smemoranda ci permette di sottolineare ancora una volta la nostra visione di innovazione nel mercato assicurativo: un cambiamento che mette al centro le persone, nei contesti più attuali e significativi in cui emerge il bisogno di protezione. Grazie alla nostra offerta, che unisce tecnologia, scienze comportamentali e User Experience Design assicurativo, per la prima volta è possibile diffondere la cultura del rischio tra gli under 20, con un linguaggio più vicino ai loro valori e alla loro sensibilità” ha commentato Pietro Menghi, Ceo di Neosurance.

“Mai come ora il ruolo delle assicurazioni nella società è determinante per rispondere alle sfide che ci vengono poste dall’utilizzo pervasivo e pressoché costante dei canali digitali a livello personale, familiare e scolastico. Connettersi è facile, essere attaccati pure. La cyber insurance di Axa Partners è la soluzione di protezione e assistenza per le nostre vite iperconnesse” ha aggiunto Stéphane Coulot, Ceo di Axa Partners.

La presentazione della copertura avviene insieme al lancio, nella sezione “News” di SmemoApp, di una rubrica che punta a informare i ragazzi su temi come cyberbullismo, revenge porn, furti di identità e rischi informatici di ogni genere, legati all’uso crescente dei canali digitali anche durante l’attività didattica.

“Da sempre Smemoranda stimola il confronto tra i ragazzi su temi di attualità, sociali e ambientali – ha affermato Guido Vimercati, a.d. di Digital Gut, la società digitale di Smemoranda group – Il cyber risk è una realtà che va affrontata in modo attivo e consapevole e la partnership con Neosurance ci permette di dare concretezza al nostro impegno, direttamente dal canale digitale su cui i Gen Z sono più connessi e più esposti: lo smartphone. Da oggi le famiglie dei nostri ragazzi avranno uno strumento in più per proteggersi e farsi promotori attivi contro il cyberbullismo”.