Willis Towers Watson ha lanciato una nuova versione di RiskAgility Financial Modeller, software leader nel settore della modellazione finanziaria e del reporting per le Compagnie vita. RiskAgility FM 3.0 offre un nuovo approccio di calcolo per i modelli attuariali, con tempi di esecuzione fino a dieci volte più veloci rispetto al software attuale.

Le compagnie sono sempre più consapevoli delle implicazioni derivanti dalla gestione di complessi modelli attuariali nei propri data center e sul cloud. Il motore di calcolo di nuova generazione di Willis Towers Watson, disponibile attraverso RiskAgility FM 3.0, consente ai modelli di funzionare fino a 10 volte più velocemente di quanto fosse possibile in precedenza, riducendo i costi di hardware o delle risorse di calcolo PayYouGo su cloud. Le Compagnie più grandi possono raggiungere risparmi annuali di milioni di euro.

Il nuovo motore di calcolo di RiskAgility FM 3.0 è stato progettato per integrare Unify, la piattaforma di automazione e governance di Willis Towers Watson. Combinando questi elementi con le potenzialità di distribuzione del calcolo del vGrid, la sua tecnologia di calcolo on-demand, il tempo di calcolo diventa una scelta piuttosto che un vincolo. Riducendo la quantità di tempo e il numero di ricalcoli legati a errori umani, si riduce la pressione sulle risorse della Compagnia, si massimizza il tempo per le analisi e si ottimizza il ciclo di reporting di un assicuratore, contribuendo a rendere il business più efficiente.

Mark Brown, Global Product Leader, Life Financial Modelling, Willis Towers Watson, ha dichiarato: “La necessità di essere più veloci, più solidi e meno costosi quando si forniscono i risultati delle valutazioni attuariali è una preoccupazione per molti CFO, CRO e Life Chief Actuary. Il nuovo motore di calcolo di Willis Towers Watson permette di apportare miglioramenti significativi in tutte queste aree, offrendo tempestivamente la reportistica di legge e interna; permettendo di modellare meglio i rischi, portando a un significativo vantaggio competitivo”. 

Federica Pizzaballa, responsabile di Insurance Consulting and Technology Italia, Willis Towers Watson, ha dichiarato: “Solvency II e l’IFRS 17 richiedono agli assicuratori di effettuare sempre più valutazioni attuariali complesse del loro bilancio e della loro redditività, il che ha inevitabilmente portato ad un forte aumento della domanda di maggiore potenza di calcolo e ad un aumento dei costi delle infrastrutture. Ora è possibile ridurre questi costi grazie al lavoro del nostro team di sviluppo di RiskAgility FMche attraverso la creazione di RiskAgility FM 3.0 ha generato una soluzione tecnologica capace di cambiare radicalmente le modalità di produrre analisi interne ed esterne del proprio business vita”.