La Consob ha nuovamente prorogato per ulteriori tre mesi, dal 14 gennaio 2021 al 13 aprile 2021, il regime transitorio di trasparenza rafforzata in materia di variazioni delle partecipazioni rilevanti e di comunicazione degli obiettivi di investimento per le società ad azionariato particolarmente diffuso (così come definite dall’articolo 120 del Testo unico della finanza – Tuf).

La delibera (delibera n. 21672 del 13 gennaio 2021) estende, salvo revoca anticipata, gli analoghi provvedimenti già introdotti temporaneamente ad aprile 2020 (delibere nn. 21326 e 21327 del 9 aprile 2020 ) e poi rinnovati per tre mesi, prima nel luglio scorso fino al 12 ottobre 2020 (delibera n. 21434 dell’8 luglio 2020) e poi a ottobre scorso fino al 13 gennaio 2021 (delibera n. 21525 del 7 ottobre 2020).

L’ulteriore proroga si è resa necessaria a causa della perdurante incertezza circa l’evolversi della situazione economico-finanziaria generata dall’epidemia da covid-19.

In particolare, come annunciato più in dettaglio nel comunicato stampa del 10 aprile scorso, il regime transitorio di trasparenza rafforzata prevede:

a) l’aggiunta di una soglia dell’1%, rispetto a quella preesistente del 3%, quale soglia minima al superamento della quale scatta l’obbligo di comunicazione al mercato, tramite la Consob, delle partecipazioni acquisite in società quotate ad alta capitalizzazione (le “non-Pmi”); per le Pmi, invece, viene aggiunta la soglia del 3% prima della soglia del 5%.

b) l’aggiunta di una soglia del 5%, rispetto a quella del 10%, quale prima soglia al superamento della quale scatta per le partecipazioni acquisite l’obbligo di comunicare al mercato, tramite la Consob, la “dichiarazione delle intenzioni”, cioè gli obiettivi di investimento per i sei mesi successivi.

L’elenco delle società cui si applica il regime di trasparenza rafforzata di cui al punto a) è quello aggiornato il 9 ottobre 2020 (determina dirigenziale n. 40/2020). Resta invariato, invece, l’elenco delle società cui si applica il regime di trasparenza rafforzata di cui al punto b).