Dal prossimo anno, e con precisione dal 22 marzo 2022, enti creditizi, imprese di assicurazione, enti pensionistici aziendali o professionali (EPAP), imprese di investimento, società di gestione, gestori di fondi di investimento alternativi dell’UE (GEFIA UE) potranno offrire ai cittadini europei un nuovo strumento di previdenza complementare: il Prodotto Pensionistico Individuale Paneuropeo (Pan-European Personal Pension Product – PEPP).

I documenti informativi, i costi e le commissioni inclusi nel massimale dei costi nonché le tecniche di attenuazione del rischio per il PEPP sono definiti dal Regolamento delegato (UE) 2021/473 che ha integrato il Regolamento (UE) 2019/1238.

Al fine di sondare l’interesse degli operatori di mercato ad offrire questo nuovo prodotto e di raccogliere maggiori informazioni sulle principali caratteristiche dei PEPP che saranno eventualmente proposti sul mercato, l’EIOPA ha lanciato lo scorso 23 marzo un’indagine sul proprio sito web. 

Nel ritenere l’iniziativa di EIOPA di grande utilità, si invitano gli operatori nazionali a partecipare alla suddetta rilevazione rispondendo entro il 31 maggio 2021 direttamente alla survey pubblicata sul sito EIOPA: https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/PEPP_survey.