Assilt, l’Associazione per l’Assistenza Sanitaria Integrativa ai lavoratori delle Aziende del Gruppo Telecom Italia, lancia la campagna di prevenzione “Sonnoamico”, dedicata alla prevenzione delle apnee ostruttive del sonno (OSAS – Sleep Obstructive Apnea Syndrome).

L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Associazione Apnoici Italiani, vede il supporto operativo di SiSalute, marchio di UniSalute Servizi, la società di UniSalute per la gestione e la commercializzazione di servizi sanitari non assicurativi.

La campagna di prevenzione è rivolta ai circa 60.000 associati Assilt, compresi nelle fasce d’età maggiormente colpite da questa problematica: uomini tra i 30 e i 70 anni e donne tra i 50 e i 70 anni.

Le apnee del sonno sono interruzioni involontarie e ripetute della respirazione che si verificano durante il sonno e delle quali spesso si è inconsapevoli. Si tratta di un problema più diffuso di quanto si pensi: un italiano adulto su 10 è colpito da OSAS, così come il 5% dei bambini, e attualmente sono circa 200.000 i pazienti in Italia trattati per questo disturbo. Ma, nonostante si tratti di una sindrome diffusa, continua a essere sottovalutata, tanto che si è calcolato che per le mancate diagnosi vengono persi ogni anno circa 5 miliardi di euro.

Il disturbo si manifesta con il russamento, un fenomeno comune a cui spesso non viene data importanza, e un sonno notturno disturbato. Tale patologia può invece avere importanti ripercussioni sulla salute, causando una maggiore incidenza di patologie cardiovascolari, cerebrali e metaboliche, oltre a poter essere causa di incidenti stradali, domestici o in ambito lavorativo dovuti alla sonnolenza diurna.

Già da qualche giorno i destinatari della campagna di prevenzione “Sonnoamico” possono compilare un questionario online sul sito www.sonnoamico.it che servirà per individuare i soggetti a rischio. In base all’esito del questionario, le persone con un rischio elevato di OSAS verranno contattate telefonicamente dagli operatori specializzati di SiSalute per concordare l’invio del personale sanitario che predisporrà gratuitamente l’indagine poligrafica presso il proprio domicilio. Un team di medici specialisti valuterà poi l’esito dell’indagine poligrafica e fornirà un referto medico utile per valutare eventuali cure necessarie.

Si tratta di un’iniziativa importante attraverso la quale Assilt, grazie alla collaborazione con SiSalute e con l’Associazione Apnoici Italiani, può offrire un importante servizio per la tutela della salute dei propri assistiti e dei relativi familiari.