L’estate 2021 è stata caratterizzata da episodi metereologici eccezionali e violente grandinate che hanno colpito in particolare alcune regioni del Nord Italia, tra cui Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna.

Tra le principali conseguenze di questi eventi atmosferici, oltre ai danni alla produzione agricola e disagi al traffico, sono le carrozzerie ammaccate e i parabrezza frantumati a preoccupare maggiormente i cittadini italiani.

Per ridurre i disagi causati da questa problematica è opportuno stipulare una polizza Eventi Naturali, in aggiunta all’obbligatoria RCA (acronimo con cui viene indicata la polizza di Responsabilità Civile Auto).

Questa garanzia permette di rimborsare nel caso in cui il proprio veicolo fosse colpito da eventi atmosferici, in particolare la grandine, ma anche tempeste, trombe d’aria, frane o alluvioni, a seconda delle specifiche della compagnia.

Segugio.it ha svolto un’analisi per approfondire la diffusione e il costo di questa garanzia sul nostro territorio.

Come si può notare dalla Tabella 1, la penetrazione media ad Agosto 2021 è stata del 7,6%, ma la situazione varia notevolmente tra Regioni. Al Sud, dove questi fenomeni atmosferici sono più rari, la percentuale è molto più bassa, circa lo 0,6% in Campania e l’1,8% in Calabria, Puglia e Sicilia. Molto diversa la situazione in Regioni quali Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna, dove le grandinate avvengono più sovente e la garanzia Eventi Naturali viene acquistata da oltre l’11% degli automobilisti.

Di conseguenza anche il premio medio varia molto a seconda della Regione di provenienza dell’assicurato. Infatti, partendo da una media ad Agosto 2021 di 86,1€, si arriva a massimi di 138,7€ e 94,9€ rispettivamente in Piemonte e Lombardia e a minimi di 46,6€ e 47€ in Valle d’Aosta e Lazio.

Oltre alle differenze sul territorio italiano del prezzo e della diffusione della garanzia, il fenomeno più interessante è rappresentato dai picchi di penetrazione nei mesi estivi mostrati nel Grafico 1. Prendendo in considerazione l’Osservatorio di Segugio.it negli ultimi 13 mesi, si nota come vi siano più assicurati propensi a stipulare la garanzia Eventi Naturali nei mesi estivi, quando la penetrazione arriva anche all’8%, per poi scendere negli altri mesi intorno al 6,3%, arrivando fino ad un minimo del 5,9% nel mese di Maggio 2021.

L’attenzione mediatica dedicata a questo fenomeno ha inciso non poco nel sensibilizzare gli automobilisti al rischio al quale sono esposti i propri mezzi. Tuttavia, essendo la polizza auto tipicamente di durata annuale, è importante che anche chi si assicura nei mesi in cui il problema è meno sentito si ricordi, se lo ritiene opportuno, di tutelarsi per non esporsi a sgradite sorprese nel periodo estivo.