L’apertura di corridoi turistici “covid free” fa ben sperare per il mercato dei viaggi organizzati, per il quale Europ Assistance è già pronta da tempo con prodotti che mettano al sicuro i clienti fin dalla fase dell’organizzazione di un viaggio, con le coperture per un’eventuale cancellazione, fino all’assistenza nei Paesi visitati, con garanzie a copertura degli imprevisti legati al covid-19. n segno di come il comparto assicurativo voglia fare la sua parte per sostenere il settore turistico, tra i più colpiti dalla pandemia.

La consapevolezza dell’importanza di una copertura assicurativa è emersa chiaramente questa estate. Nel periodo giugno-agosto 2021 il trend di vendite si è fortemente ripreso tornando ai numeri del 2019 e coprendo quasi la totalità dei viaggiatori che hanno scelto come mete il medio e lungo raggio. Il dato è ancora più significativo perché il desiderio di una copertura assicurativa arriva nonostante le destinazioni dei viaggiatori italiani siano state prevalentemente entro i confini nazionali o dell’Unione Europea, mete che sono da sempre considerate “safe” dal viaggiatore.

Con la recente ordinanza del Ministero della Salute Europ Assistance si aspetta una stagione invernale in cui nessuno si metterà in viaggio senza una polizza in tasca. Ed è per questo che è fondamentale avere una copertura in grado di offrire assistenza adeguata in caso di Covid

Europ Assistance sarà presente con la propria offerta di soluzioni assicurative alla TTG Travel Experience di Rimini (13-15 ottobre) per incontrare gli operatori del turismo. Oltre che all’ampliamento delle coperture Europ Assistance è sempre attenta anche all’innovazione con l’introduzione della firma elettronica, che offre  ai propri clienti la possibilità di firmare in modalità paperless  e veloce le polizze, e con Quick Assistance, uno strumento che consente ai clienti di poter chiedere assistenza anche tramite Whatsapp o una chiamata Internet, servizio che può rivelarsi estremamente utile soprattutto se ci si trova in vacanza all’estero

Innovazione e sicurezza continueranno ad essere i binari del nuovo modo di viaggiare in questo periodo caratterizzato ancora da emergenza sanitaria e limitazioni.