Una novità di grade rilievo si affaccia sul mondo assicurativo: si tratta del nuovo progetto di sperimentazione nato da un’idea di SHARE, l’associazione delle software house che operano nel settore assicurativo e promosso, fin dall’inizio, dall’associazione consumatori Konsumer, da SNA (Sindacato Nazionale Agenti) e da ACB (Associazione Categoria Brokers). Questa unità di intenti ha consentito di mettere insieme i tanti attori che intervengono nella filiera assicurativa dalla compagnia al consumatore passando attraverso l’intermediario.

L’intento comune è quello di raggiungere un traguardo importantissimo nell’ambito della digital transformation, nella codifica e unicità del “set precontrattuale” e della condivisione dei dati: la sperimentazione di un “cassetto assicurativo”, che consenta di generare, sottoscrivere e conservare tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale relativa alle polizze stipulate tra clienti e compagnie assicuratrici, in analogia a quanto apprezzato con l’introduzione del cassetto fiscale per aziende e privati. La conservazione avverrà in modalità anch’essa “notarizzata” attraverso l’utilizzo della tecnologia blockchain, che permette di garantire e certificare l’autenticità di ogni documento conservato in Rete.

Proprio in questi giorni, infatti, IVASS ha accolto con esito positivo la richiesta di ammissione a questa sperimentazione, presentata da SIA, in collaborazione con HiT Internet Technologies Mangrovia Blockchain Solutions, aziende facenti parte dell’Associazione SHARE.

Al termine della sperimentazione IVASS valuterà i benefici per gli utenti finali e il contributo all’efficienza del sistema assicurativo alla fruizione dei servizi offerti e al gradimento degli stessi.

Gli aderenti auspicano che l’Autority abbia modo di apprezzare in questo modo i vantaggi per tutti gli attori coinvolti nel processo di prevendita, sottoscrizione e gestione dei contratti assicurativi, valutando la possibilità di estendere questa metodologia operativa ad altre compagnie e intermediari.

Il progetto di sperimentazione coinvolgerà la compagnia Tutela Legale Spa, due intermediari professionali, il broker Idea di Mercato Associati Srl, l’Agenzia Assicurazioni & Finanza E. Lucato – D. Terren Snc e un numero predefinito di consumatori che saranno i principali fruitori di questa innovazione digitale.

Guarda qui l’intervista a Giuseppe Gulino presidente di SHARE.