a cura di SCOR

Il 15 Giugno abbiamo organizzato presso la Terrazza Martini di Piazza Diaz un seminario congiunto Vita e Danni nel corso del quale i nostri esperti hanno presentato al mercato soluzioni riassicurative non-tradizionali.

Il difficile contesto nel quale ci troviamo ad operare, caratterizzato dalla volatilità degli eventi atmosferici e catastrofali, dalla volatilità dei mercati finanziari, dagli impatti di guerra, inflazione, pandemia sui nostri risultati, rende sempre più necessario affiancare alla riassicurazione tradizionale forme strutturate che possano consentire di stabilizzare i risultati dei bilanci delle compagnie in un orizzonte pluriennale. Cruciale comprendere come i benefici della riassicurazione potranno essere valorizzati nel nuovo regime IFRS 17.

Tale evento è stata anche l’occasione per festeggiare i 110 anni di presenza di SCOR in Italia. Questa lunga avventura è iniziata nel Dicembre del 1912 quando un gruppo di nobili e borghesi romani ha avuto l’idea di creare una compagnia di assicurazione. Erano gli albori dell’automobile, e nelle intenzioni dei fondatori l’assicurazione auto doveva essere il trampolino dello sviluppo della neonata La Vittoria Compagnia Anonima di Assicurazioni Generali.

Nel 1988, il gruppo SCOR è in fase di espansione territoriale e si interessa al mercato italiano. Conclude pertanto con il gruppo TORO, che nel frattempo aveva acquisito La Vittoria Riassicurazioni, l’acquisto della stessa. Alla fine degli anni ’90 la società cambia la ragione sociale in SCOR Italia e concentra la propria attività sul mercato italiano.

Le successive modifiche societarie che hanno portato all’attuale configurazione di SCOR Italia in Rappresentanza Generale di SCOR SE sono storia recente e probabilmente ben nota a tutti.