Il colosso assicurativo statunitense Allstate ha registrato una perdita netta di 1,04 miliardi di dollari nel secondo trimestre dell’anno, a fronte di un utile di 1,60 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente.

La società ha osservato che la perdita è principalmente dovuta al minor reddito da sottoscrizione, dalle maggiori perdite per catastrofi naturali, ma anche a causa del calo del valore delle azioni.

Inoltre, il volume dei premi nel segmento Property-Liability ha segnato un incremento dell’8,6% a $ 10,9 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2022 rispetto a un anno fa, grazie soprattutto all’incremento del premio medio delle polizze sottoscritte.

Il combined ratio al 107,9% ha generato una perdita di sottoscrizione di 864 milioni di dollari rispetto a un reddito di 429 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2021.

Allstate ha una lunga storia che l’ha portata a periodi difficili superati con successo e siamo fiduciosi nella nostra capacità di ripristinare la redditività ai livelli target continuando, allo spesso tempo, a innovare e trasformare la nostra azienda”, ha affermato Tom Wilson, presidente e Ceo di Allstate Corporation.